News

La Stazione CNSAS di Trieste saluta e ricorda il suo fondatore Spiro dalla Porta Xydias

Posted at 19 gennaio 2017 | By : | Categories : News | 0 Comment

 

 

Spiro-002

 

“Scalata all’Infinito” è uno dei titoli di Spiro Dalla Porta Xydias, e lui, la sua, l’ha ultimata ieri, 18 gennaio, a pochi passi dalla soglia dei cento anni. Nel settembre del 2016 la Stazione del Soccorso Alpino di Trieste – insieme alla Delegazione Regionale del Friuli Venezia Giulia – ha potuto festeggiare con lui, che ne è stato il fondatore, i 60 anni dell’operatività. E anche questo è stato un traguardo significativo.
Ciascuno lo potrà ricordare per un gesto, una parola detta o scritta, uno sguardo sorridente (come quello di uno dei suoi ritratti più recenti, di Piero Pausin). Qualcuno magari anche per una salita compiuta insieme (l’ultima arrampicata l’aveva fatta a ottant’anni, sulla “via dei Tedeschi” al Chiadenis).

Il Soccorso Alpino lo ricorda attraverso le ultime parole dell’intervista sull’aiuto in montagna, rivolte proprio ai volontari del sodalizio a cui era legato:

«Quello che non deve cambiare è lo slancio, la motivazione interiore, profonda per cui fai il soccorritore. Quella ciascuno deve trovarla, deve cercarla, rinnovarla. È una motivazione che nasce all’incrocio tra il senso dell’elevazione e quello della solidarietà: a questo incrocio alle volte un uomo capisce di dover diventare alpinista e un alpinista si ricorda di dover essere anzitutto un uomo».

Arrivederci Spiro, anche per te è arrivato il tempo della salita da cui non si scende, perché ci si trattiene senza fine in contemplazione dell’Infinito.

 

 

 

Leave a Comment

You must be logged in to post a comment.